Mafia in azienda, Triveneto secondo in Italia

23/02/2016 - www.vvox.it

A fronte di 120 operazioni condotte in Italia contro organizzazioni mafiose dal 2005 al 2014, sarebbero1.567 i soggetti condannati per reato di associazione a delinquere di stampo mafioso in primo grado di giudizio o successivo. Il 25% dei condannati sono azionisti o amministratori di società di capitali, e sono 1.390 le società di capitali criminali individuate che presentano una media dei ricavi pari a 13,1 milioni di euro. Al primo posto per concentrazione di aziende criminali al nord troviamo laLombardia, con 425 (il 37,38% del campione esaminato) seguita dal Triveneto con 187 (il 16,45% del campione) a dalla Liguria con 74 (6,51% delle esaminate). Il dato emerge da una ricerca condotta dal professor Antonio Parbonetti e dalla sua equipe dell’Università di Padova che prende in esame le cosiddette “Aziende criminali” nel centro-nord Italia.

Altro elemento interessante della ricerca è quello che traccia un nuovo profilo delle organizzazioni mafiose all’ interno delle aziende, si tratta di una “mafia acculturata” che si serve di soggetti professionisti che occupano posti di rilievo e di prestigio in ambito sociale, a forte capacità di internazionalizzazione con una espansione che privilegia aree economicamente sviluppate e caratterizzate da buone condizioni istituzionali.

Author: libero vicentino

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>